Gli smartphone che abbiamo in mano ogni giorno sono ormai capaci di registrare immagini di altissima qualità.
Anche se non possono essere considerati strumenti professionali, con qualche piccola accortezza possono essere usati per realizzare video di tutto rispetto.


1 – Le impostazioni del cellulare

Banalmente non ci si pensa, ma è bene sempre controllare le impostazioni e settre la massima risoluzione e qualità di registrazione.
Ormai quasi tutti i nuovi smartphone permettono di registrare in 4K. Vi consigliamo di riprendere a questa risoluzione anche se il video finale sarà esportato in Full HD: in questo modo il software di editing che userete, avrà più informazioni da elaborare.
Se il telefono lo permette, controllate anche le impostazioni di compressione del video: più è compresso, meno occuperà il file, ma avrete minore qualità dell’immagine.


2 – Fare riprese per lo più ferme o con movimenti lenti

Non essendo strumenti professionali, le riprese effettuate da telefono sono di solito molto compresse, proprio per risparmiare spazio di archiviazione.
La compressione è visibile soprattutto su riprese mosse o oggetti in movimento. Per questo, pediligere riprese fisse o molto stabili, vi permetterà di avere un’immagine più pulita.

3 – Evitare movimenti rapidi

Per via del sensore della fotocamera del cellulare, se effettutate riprese con movimenti veloci e improvvisi, o inqudrate oggetti che si muovono ad alta velocità, avrete un effetto di distorsione dell’immagine. Questo effetto, chiamato Rolling Shutter, è migliorabile in post-produzione, ma se non è strettamente necessario, è meglio evitarlo già in fase di ripresa.

4 – Esposizione automatica

In alcuni telefoni l’impostazione automatica dell’espozsizione può causare un fastidioso lampeggio dell’immagine in condizioni di luce molto intensa o controluce.
Per evitarlo, controllate nelle impostazioni se è possibile cambiare modalità, o disattivarlo passando a una regolazione manuale.

5 – Non usare lo zoom digitale interno

Evitate di usare lo zoom digitale durante la ripresa, perché in realtà non fa altro che ingrandire l’immgine che avete registrato, perdendo qualità.
La stessa operazione può essere fatta in fase di montaggio, con molti più controlli e, sopratutto, con la possibilità di tornare indietro al video originale.

6 – Audio

Non c’è niente di più fastidioso di un video in cui non si capisce l’audio della persona che parla. Un cattivo audio può rovinare l’intero video. Se prevedete di registrare la vostra voce, la cosa migliore è semplicemente utilizzre l’auricolare, anche nascosto sotto il vestito se non lo volete inquadrare. In questo modo, la vostra voce sarà molto più chiara, ed eviterete gran parte dei rumori fastidiosi quali vento, schiamazzi e altro.

Questo erano 6 consigli per migliorare le vostre riprese fatte col cellulare a costo zero. Se applicate, vi permetteranno di partire da una buona base da migliorare ulteriormente in post-produzione (se siete interessati al montaggio e la post-produzione video, guardate i nostri tutorial qui).

Esistono poi diversi strumenti aggiuntivi e gadget per migliorare ulteriormente le riprese del vostro telefono, ma di questo parleremo in un prossimo articolo.

Ti è piaciuto l'articolo? Condividilo!